PROGETTO INTERREG ITALIA - SLOVENIA

PRIMIS Viaggio multiculturale tra Italia e Slovenia attraverso il prisma delle minoranze / Vekulturno popotovanje med Slovenijo in Italijo skozi prizmo manjšin

Asse prioritario 3 Protezione e promozione delle risorse naturali e culturali

Obiettivo specifico Preservare e tutelare l'ambiente e promuovere l'uso efficiente delle risorse

Durata 36 mesi (dal 01-01-2019 al 31-12-2021)

Partner

• Associazione degli appartenenti alla Comunità Nazionale Italiana Unione Italiana / Društvo pripadnikov italijanske narodne skupnosti Italijanska unija (Capofila)
• Associazione temporanea di scopo PROJEKT
• EUPRO/ Ciljno zacasno združenje PROJEKT, z vodilnim rtnerjem Društvo EUPRO
• Regione del Veneto – Unità Organizzativa Cooperazione Internazionale
• Comunità autogestita costiera della nazionalità italiana / Obalna samoupravna skupnost italijanske narodnosti
• Regione Autonomia Friuli Venezia Giulia – Direzione Centrale Cultura, Sport e Solidarietà
• Slovensko Deželno Gospodarsko Združenje/Unione Regionale Economica Slovena
• RRA Zeleni kras, d.o.o.
• TURISTICNO GOSTINSKA ZBORNICA SLOVENIJE / TOURISM AND
• HOSPITALITY CHAMBER OF SLOVENIA
• Fondazione Centro Studi Transfrontaliero del Comelico e Sappada
• GAL VENEZIA ORIENTALE

Aree di interesse del progetto

Le aree di interesse del progetto sono: nel Veneto: Comelico, Altopiano dei Sette Comuni, San Michele al Tagliamento-Bibione; in Friuli-Venezia Giulia: Trieste, Benecìa; in Slovenia: Capodistria, Ancarano, Isola, Pirano.

Il progetto PRIMIS

Il territorio tra le Alpi e l’Adriatico è per sua natura un'area multiculturale e multilinguistica per la presenza delle minoranze nazionali slovena in Italia e italiana in Slovenia e di altre comunità linguistiche (cimbri, ladini, friulani) che la rendono unica rispetto ad altri territori in Italia e in Slovenia. Questa ricchezza deve essere preservata, tramandata e fatta conoscere e può diventare un driver importante per lo sviluppo economico locale, in particolare nel campo del turismo culturale sostenibile. Il progetto è rivolto ai residenti, ai giovani, ai turisti, alle PMI.

Obiettivi

L’obiettivo generale del progetto è la valorizzazione del patrimonio linguistico, culturale e naturale delle comunità linguistiche dell’area programma al fine di attrarre la domanda di turismo sostenibile. Il patrimonio culturale materiale e immateriale delle comunità linguistiche autoctone viene riconosciuto come risorsa turistica e inserito nel settore dell’informazione turistica attraverso l’utilizzo di strumenti innovativi digitali e multimediali. Ci si propone così di incrementare l’attrattività nel settore del turismo culturale sostenibile e di aumentare la capacità degli attori locali pubblici e privati di comunicare il valore aggiunto rappresentato della presenza delle minoranze culturali e linguistiche nelle aree di progetto.

Prodotti

Durante il progetto i partner realizzeranno:

  • una piattaforma multimediale e una guida turistica digitale per la valorizzazione del patrimonio materiale e immateriale delle aree di interesse del progetto;

  • quattro Centri multimediali di divulgazione delle specificità e peculiarità delle comunità linguistiche autoctone, localizzati in Comelico, a Bibione, a Trieste, a Capodistria;

  • diverse attività informative e formative per target group specifici.

Cosa fa la Fondazione?

La Fondazione coordina sul piano scientifico la mappatura del patrimonio materiale e immateriale delle comunità autoctone dell’area programma e si occupa in prima persona dei contenuti del progetto inerenti le minoranze linguistiche e culturali dei Cimbri dell’Altopiano dei Sette comuni e dei Ladini del Comelico.

A Santo Stefano di Cadore verrà realizzato uno dei centri informativi multimediali del progetto PRIMIS.

Valore del progetto

Il progetto è finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale e Interreg V-A Italia-Slovenia 2014-2020. Il valore complessivo del progetto è di € 2.823.529,41, di cui 2.399.999,98 – 85% FESR; € 423.529,41 Fondo nazionale di rotazione. In capo al PP9 Fondazione Comelico Dolomiti: € 245.000,00.

https://www.ita-slo.eu/it/primis

ENG

Priority Axis 3 Protecting and promoting natural and cultural resources

Topic Preserving and protecting the environment and promoting resource efficiency.

Duration 36 months (starting date 01-01-2019 end date 31-12-2021)

Partner

• Associazione degli appartenenti alla Comunità Nazionale Italiana Unione Italiana / Društvo pripadnikov italijanske narodne skupnosti Italijanska unija (Capofila)
• Associazione temporanea di scopo PROJEKT
• EUPRO/ Ciljno zacasno združenje PROJEKT, z vodilnim rtnerjem Društvo EUPRO
• Regione del Veneto – Unità Organizzativa Cooperazione Internazionale
• Comunità autogestita costiera della nazionalità italiana / Obalna samoupravna skupnost italijanske narodnosti
• Regione Autonomia Friuli Venezia Giulia – Direzione Centrale Cultura, Sport e Solidarietà
• Slovensko Deželno Gospodarsko Združenje/Unione Regionale Economica Slovena
• RRA Zeleni kras, d.o.o.
• TURISTICNO GOSTINSKA ZBORNICA SLOVENIJE / TOURISM AND
• HOSPITALITY CHAMBER OF SLOVENIA
• Fondazione Centro Studi Transfrontaliero del Comelico e Sappada
• GAL VENEZIA ORIENTALE

Project area

Primis project will be developed in: Veneto Region: Comelico, Altopiano dei Sette Comuni, San Michele al Tagliamento-Bibione; in Friuli-Venezia Giulia: Trieste, Benecìa; in Slovenia: Capodistria, Ancarano, Isola, Pirano.


The project
The territory between the Alps and the Adriatic is a multicultural and multilingual area because of the presence of Slovenian national minorities in Italy, Italian in Slovenia and other linguistic communities such as cimbri, ladini, friulani.). These richness of of different cultures make this border area a unique patchwork of cultures compared to other territories in Italy and Slovenia. The cultural diversity must be preserved and can become an important driver for local economic development, particularly in the field of sustainable cultural tourism. The project is aimed at residents, young people, tourists and SMEs.

Objectives

The overall objective is to enhance the linguistic, cultural and natural heritage of the linguistic communities as a strategic key for sustainable tourism. The tangible and intangible cultural heritage of the native linguistic communities is recognised as a tourist resource and included in the tourist information sector using innovative digital and multimedia tools. The aim of the actions is to increase the attractiveness of the sustainable cultural tourism sector and increase the capacity of local public and private actors to communicate the added value of cultural and linguistic minorities.

Outputs

At the end of the project will be developed:

  • a web Platform and a digital tour guide for the valorization of linguisti and cultural heritage;
  • four Multimedia Centre located in Comelico, a Bibione, a Trieste, a Capodistria;
  • a set of trainigs for specific target groups involved in local tourism.

The Foundation role?

The Foundation wil be responsible for the coordination of the actions for mapping the material and immaterial heritage of local communities. Additionally, will be directly responsible for contents concerning the linguistic and cultural minorities of the Cimbri of the Altopiano dei Sette comune and the Ladini del Comelico.
In Santo Stefano di Cadore one of the multimedia information centres of the PRIMIS project will be built.

Project budget

The project is funded by Interreg V-A Italy-Slovenja 2014-2020. The total project budget is € 2.823.529,41, for a cofinancing of: € 2.399.999,98 – 85% FESR; € 423.529,43 National funds. The available budget for PP9 Fondazione Comelico Dolomiti is € 246.075,00.